Dal 21 marzo al 21 giugno 2016 a Firenze, Roma, Napoli, Palermo, Padova

Secchi, Angelo (1818-1878)

[Stazione astronomica al Desierto de Las Palmas, Spagna]

Fotografia

INAF- Osservatorio Astronomico di Roma

Secchi fu tra i primi in Italia ad utilizzare mezzi fotografici in campo astronomico. Nel 1860, in occasione dell’eclisse totale di Sole osservata dalla Spagna, riuscì a realizzare delle fotografie della fase di totalità. Il confronto tra queste fotografie e quelle ottenute da Warren de la Rue nella lontana stazione di Rivabellosa, mostrò inequivocabilmente che le protuberanze sono fenomeni solari e non effetti ottici. Nella fotografia in mostra è riprodotta la stazione di Secchi al Desierto de Las Palmas, con il personale e gli strumenti utilizzati, indicati nelle annotazioni di mano dello stesso Secchi.

L’astronomo gesuita è riconoscibile al centro, indicato dalla lettera c. (I. C.)

Bibl.: SECCHI 1860; CALISI in CHINNICI (ed.) 2009, p. 73.