Dal 21 marzo al 21 giugno 2016 a Firenze, Roma, Napoli, Palermo, Padova

Cannocchiale rifrattore di Starke-Merz

Istituto Politecnico, Vienna – Georg Merz, Monaco 1858.
Focale: 164 cm
Apertura: 116 mm

Lo strumento, con ottiche del celebre artefice di Monaco, Georg Merz, fu collocato in una torretta cilindrica, con cupolino rotante, costruita appositamente sulla sommità della Specola. Esso fu impiegato principalmente per osservazioni di comete e asteroidi, ma dal 1870 in poi fu utilizzato anche per studi di fisica solare: a esso, infatti, fu adattato lo spettroscopio a visione diretta di Hofmann, divenendo quindi il principale strumento di ricerca per gli studi di astrofisica solare.