Dal 21 marzo al 21 giugno 2016 a Firenze, Roma, Napoli, Palermo, Padova

URBANO LUCCHESI (1844-1906)

Monumento all’Astronomo Prof. Giovambattista Donati, 1875

Marmo di Carrara, 660×640 mm

INAF-Osservatorio di Arcetri

Il busto marmoreo di Donati fu realizzato grazie ad una sottoscrizione pubblica a cui parteciparono astronomi, professori di università e di istituti superiori, politici e privati cittadini. È una delle prime opere di Urbano Lucchesi, all’epoca allievo di Giovanni Duprè (1817-1882) all’Accademia delle Belle Arti di Firenze.
Successivamente Lucchesi diventò direttore artistico della manifattura di ceramiche Ginori di Doccia; realizzò varie statue di tema risorgimentale, in particolare nella natia Lucca. A causa delle vicissitudini dell’Osservatorio, il busto fu collocato ad Arcetri oltre 20 anni dopo la sua realizzazione. Nel 1899 fu posto sopra una porta nella sala del meridiano dell’Osservatorio. I fondi rimanenti dalla sottoscrizione dopo la realizzazione dell’opera furono utilizzati per la costruzione della Torre Solare di Arcetri. Negli anni ’60 del XX secolo fu tenuto in deposito al Museo di Storia della Scienza, dove fu esposto nella sala dei telescopi. In occasione della mostra STARLIGHT è stato definitivamente riportato ad Arcetri nel giugno 2015. Reca sul retro scolpita la firma dell’artista e l’anno di realizzazione.

Il busto riproduce le sembianze di una  fotografia di Giacomo Brogi (1822-1881) scattata intorno al 1870. La copia esposta alla mostra, in formato Carte de Visite (mm 60 x 100), reca una dedica autografa di Donati a Camille Flammarion (INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri, Archivio Storico, fondo Donati).

Bibl.: BIANCHI ET AL. 2015.