Dal 21 marzo al 21 giugno 2016 a Firenze, Roma, Napoli, Palermo, Padova

GIOVAN BATTISTA DONATI (1826-1873)

“Rapporto del prof. G. B. Donati, direttore del R. Osservatorio di Firenze”

Rapporti sulle osservazioni dell’ecclisse totale di sole del 22 dicembre 1870 eseguite in Sicilia dalla Commissione Italiana, Comm. Prof. Giovanni Santini presidente / pubblicati a spese del R. Governo per cura del Cav. Prof. G. Cacciatore vice-presidente, Palermo: Stabilimento Tipografico Lao, 1872

214 p.: ill., tav.; 331 mm Tav.III 331×241 mm

INAF-Osservatorio astrofisico di Arcetri, Biblioteca.

Schema di uno spettroscopio a 6 prismi, ideato da Donati e presumibilmente realizzato dall’ Officina Galileo, per le osservazioni dell’eclisse totale di Sole del 22 dicembre 1870 (cfr. SEZ. 3). Lo spettroscopio è costituito da un collimatore (A) da fissare al telescopio recante al suo estremo una fenditura. Uscito dalla lente del collimatore, il raggio di luce passa per un sistema di sei prismi di vetro flint ad alto indice di rifrazione e viene rifratto verso il cannocchiale di osservazione (B) ruotabile perpendicolarmente al piano ottico dello strumento, ma posto quasi longitudinalmente al telescopio, come in uno spettroscopio a visione diretta. L’ultimo prisma poteva essere ruotato indipendentemente o solidalmente al cannocchiale per esplorare varie porzioni dello spettro solare. Un ulteriore tubo (C) portava una scala graduata in vetro che, tramite una lampada, veniva proiettata sulla faccia esterna dell’ultimo prisma e riflessa nel cannocchiale. Lo spettroscopio combinava l’alta dispersione con uno spettro relativamente esteso, potendo spaziare dalla riga C di Fraunhofer nel rosso alla F nel blu, ruotando il cannocchialino intorno al suo asse. Nel 1876 lo strumento fu presentato alla “special loan collection of scientific apparatus” al Museo di South Kensington di Londra. Attualmente è conservato al Museo Galileo di Firenze.

Si espone anche un disegno autografo di Donati con lo studio del percorso della luce attraverso il sistema a sei prismi (INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri, Archivio Storico, Fondo Donati).

Bibl.: CACCIATORE 1872, SOUTH KENSINGTON MUSEUM 1877.