Dal 21 marzo al 21 giugno 2016 a Firenze, Roma, Napoli, Palermo, Padova

Starlight, settemillimetridiuniverso

Ha debuttato a Padova, presso l’Osservatorio Astronomico, la nuova produzione teatrale STARLIGHT: settemillimetridiuniverso, scritta da Filippo Tognazzo – che ne è anche protagonista – e prodotta dalla compagnia teatrale Zelda, in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Astrofisica.
STARLIGHT: settemillimetridiuniverso racconta la storia della nascita della spettroscopia e dell’astrofisica in Italia, ma anche il coraggio, la dedizione e la profonda passione degli uomini che vi dedicarono tutta la vita: Padre AngeFilippo Tognazzo, in un momento della piece teatrale "Starlight: settemillimetidiuniverso"lo Secchi, Giovan Battista Donati, Pietro Tacchini, Arminio Nobile e Giuseppe Lorenzoni, che seppero credere nel loro lavoro e nelle loro intuizioni in un’epoca in cui l’Italia era sconvolta da miseria, colera e rivolte.

Commenta Tognazzo ‘Succede a volte, nella vita, di accorgersi in un istante preciso di far parte di quel sistema sterminato costruito su leggi invisibili che chiamiamo Universo. In quel breve momento, molti restano frastornati da tanta intensità e grandezza, mentre altri, stimolati nell’animo dalla più profonda curiosità e amore, vorrebbero in ogni modo decifrare quel labirinto di formule divine e risolvere l’equazione alla base della vita.

E prosegue: ‘Io penso che alla base del lavoro di tutti questi astronomi ci sia stata una folgorazione. Come quanto tocchi un filo scoperto e c’è troppa tensione, resti attaccato. Non puoi più sottrarti. Ma d’altra parte a guardare il cielo, ma anche solo a studiare la storia dell’astronomia, come fai a non essere rapito dalla meraviglia del cosmo? Dalla miriade di nebulose, galassie, stelle e buchi neri, comete … E la meraviglia si trasforma presto in incredulità, quando, ritornando sulla Terra, ricoperta da tutte le sue miserie, nell’imperfezione e dalla caducità della nostra esistenza, ci rendiamo conto, come già Secchi, Tacchini, Lorenzoni, Nobile e Donati che di tutto quello sterminato Universo, in qualche modo, facciamo parte anche noi.’

Altro momento dello spettacolo svoltosi a Padova lo scorso 12 aprile

Lo spettacolo è stato accolto con grande interesse e apprezzamento da studenti e professori; Chiara, giovane alunna di terza media, dichiara: ‘Mi è piaciuto molto perché ha unito materie così diverse come la storia e le scienze, e le ha rese belle e divertenti, non noiose come in classe!’

Dopo Padova, Starlight settemillimetridiuniverso partirà poi per una tournée nazionale, che sarà ospitata dagli Osservatori Astronomici INAF di Arcetri (Firenze), Monte Porzio Catone (Roma), Palermo e Napoli e replicato per le scuole anche all’Auditorium Il Massimo di Roma.

 

 

 

 

Calendario degli spettacoli in programma:

  • INAF Osservatorio Astronomico di Padova
    lunedì 11 aprile 2016 – doppia replica h. 16.00 e h. 18.00
    martedì 12 aprile 2016 – doppia replica h. 09.30 e h. 11.30
  • INAF Osservatorio Astronomico di Arcetri (FI)
    venerdì 15 aprile 2016 – doppia replica h. 18.00 e h. 21.00
  • INAF Osservatorio Astronomico di Roma
    sabato 16 aprile 2016 h. 20.30
  • Auditorium del Massimo (via Massimiliano Massimo 1, Roma)
    lunedì 18 aprile 2016 h. 12.00
  • Villa Filippina (Piazza San Francesco di Paola 18, Palermo)
    venerdì 13 maggio 2016, tripla replica h. 9.30, h. 11.30 e h. 18.30
    sabato 14 maggio 2016, tripla replica h. 9.30, h. 11.30 e h. 18.30
  • INAF Osservatorio Astronomico di Capodimonte
    venerdì 20 maggio 2016 h. 20.30

Starlight, settemillimetridiuniverso