Dal 21 marzo al 21 giugno 2016 a Firenze, Roma, Napoli, Palermo, Padova

Naples – Starlight. L’eclisse totale di Sole del 1870: una nuova prospettiva per l’astrofisica italiana

invito_starlight_napolilunedì 21.3.2016
Di 11:00
Italy, Naples, Salita Moiariello 16, 80131
Mostra sulla mappa
25 Partecipante

Il prossimo 21 marzo verrà inaugurata la mostra “Starlight” che nasce per porre l’attenzione sul contributo dato dagli astronomi italiani all’analisi spettroscopica della luce stellare, studi che portarono alla nascita dell’astrofisica attraverso l’unione “della fisica e della chimica con l’astronomia”: osservazioni spettroscopiche dei corpi celesti, la prima classificazione spettrale delle stelle, la progettazione di strumenti e l’individuazione di nuove metodologie per lo studio della luce stellare, lo sviluppo della fisica solare, la costituzione della Società degli Spettroscopisti Italiani, l’istituzione della prima cattedra di astrofisica al mondo presso l’Università di Catania e la costruzione della prima torre solare, solo per citare i risultati più significativi.

La mostra, che durerà tre mesi fino al 21 giugno, coinvolge gli Osservatori di Arcetri, Capodimonte, Padova, Palermo e Roma (Monte Porzio Catone). Ciascun Osservatorio svilupperà un particolare aspetto di questa avvincente storia scientifica.

La sezione napoletana, allestita nel “Salone delle Colonne”, avrà per titolo: “L’eclisse di Sole del 1870: una nuova prospettiva per l’astrofisica italiana” e racconterà attraverso l’esposizione di volumi, documenti, strumenti, disegni e fotografie, la prima spedizione italiana in cui l’intera comunità astronomica italiana poté mettersi in gioco “in modo veramente degno [per] l’incremento della scienza e [per] l’onore della nazione”.

La mostra sarà accompagnata da un catalogo cartaceo pubblicato da Arte’m e da un sito web (www.starlight.inaf.it) in cui sarà possibile visitare unitariamente tutte le sezioni della mostra.

INGRESSO GRATUITO SOLO SU PRENOTAZIONE FINO AD ESAURIMENTO POSTI
Per info e prenotazioni: eventi@oacn.inaf.it

italian-eventi